Phantasy Star Collection (2003 Nintendo Game Boy Advance)

BoxArt di Phantasy Star Collection (2003 Nintendo Game Boy Advance)
SviluppatoreDigital Eclipse
EditoreInfogrames
DirezioneAkinori Nishiyama
Rieko Kodama
ProduzioneYuji Naka
ProgrammatoriPhantasy Star
Yuji Naka
Phantasy Star II
Yuji Naka
Phantasy Star III
Hiroto Saeki
ArtistiPhantasy Star
Rieko Kodama
Phantasy Star II
Rieko Kodama
Phantasy Star III
Saru Miya
SceneggiaturaPhantasy Star
N/D
Phantasy Star II
Akinori Nishiyama
Phantasy Star III
Hiroto Saeki
Yang Watt
CompositoriPhantasy Star
Tokuhiko Uwabo
Phantasy Star II
Tokuhiko Uwabo
Phantasy Star III
Izuho Numata
SeriePhantasy Star
PiattaformaNintendo Game Boy Advance
PubblicazioneNA: 24 novembre 2002
EU: 7 marzo 2003
GenereGioco di ruolo
ModalitàGiocatore singolo
Vendite (milioni di copie)N.D.
Accoglienza (Aggregate)
GameRankings76%
Metacritic76% (20 recensioni)
Manuale del giocoPhantasy Star
Phantasy Star II
Phantasy Star III

Phantasy Star Collection è il nome di due differenti raccolte di giochi della serie di Phantasy Star. La prima raccolta, pubblicata in Giappone nel 1998 per Sega Saturn, contiene i primi quattro giochi della serie mentre la versione per Game Boy Advance, pubblicata in Nord America nel 2002 ed in Europa nel 2003, contiene i primi tre giochi della serie. La versione per il Nord America è prodotta da THQ, la versione Europea è prodotto da Infogrames.

Ciascuna raccolta contiene la trasposizioni del gioco originale di Phantasy Start. Si tratta di porting, virtualmente, senza modifiche e non di “enhanced remakes”. Il gameplay non è stato alterato in ciascuna delle raccolte.

Ciascun gioco presenta una mappa che interconnette (overworld) le varie aree esplorabili dei gioco (dungeons), sia su mappa che nei dungeons possono avvenire combattimenti ad incontro casuale. Il giocatore controlla il protagonista ed il suo gruppo, che combattono contro nemici e guadagnano punti esperienza sconfiggendoli, diventando più forti. Alcuni personaggi sono in grado di usare differenti incantesimi e magie e tecniche di combattimento, sia durante che al di fuori delle battaglie. L’esplorazione dell’overworld è simile a molti altri giochi del genere RPG alla giapponese mentre per i dungeons e le battaglie differisce dagli altri poiché si svolgono in prima persona, per le battaglie in particolare come avviene (in modo piuttosto simile) in Dragon Quest del 1986 e non come avviene in molti altri, dove la visualizzazione delle battaglie risulta con prospettiva dall’alto verso il basso.

Sebbene ciascun gioco della collezione presenti personaggi e storie diverse, sono tutti ambientati nel sistema solare di Algol (Algo), sui pianeti di Palma (Palm), Motavia (Mota) e Dezoris (Dezo), in particolare. Nei quattro giochi esiste una “Forza Oscura”, un antagonista comune che minaccia il sistema solare. I giochi fanno anche piccoli riferimenti fra di loro.

Phantasy Star (1987 Master System)

Phantasy_Star_MS_cover

Phantasy Star è ambientato nel sistema solare di Algo e su tre pianeti di questo sistema planetario, in particolare: il verde e lussureggiante pianeta di Palm, l’arido e sterile pianeta di Mota ed il desolato e gelido pianeta di Dezo. Il sistema di Algolè governato da Re Lassic, il quale sebbene in passato regnasse con benevolenza, divenne infine un malvagio e sociopatico tiranno. Dopo una serie di dure riforme politiche, piccole sacche di ribelli emersero ma si rivelarono inefficaci contro il governo dal pugno di ferro di Re Lassic. Nero, uno di questi ribelli, fu ucciso dalle forse di Lassic e sua sorella Alis giurò vendetta. Alis organizza un gruppo di avventurieri; un guerriero di nome Odin, un mago di nome Noah ed una creatura dalle fattezze feline in grado di parlare di nome Myau. Assieme, il gruppo si imbarca in un avventura attraverso i mondi di Algol, incontrando gli abitanti, combattendo nemici e trovando oggetti speciali che li aiuteranno nella lotta contro Lassic. Alla fine il gruppo si scontra con Lassic e lo sconfigge ma una voce eterea comunica loro di fare ritorno su Mota. Lì incontrano un’entità ancora più diabolica di nome Dark Falz e dopo averlo distrutto, finalmente ritorna la pace sul sistema di Algo.

Phantasy Star II (1989 Sega Mega Drive)

Sono trascorsi mille anni da quando Alis ed i suoi amici liberarono Algo dal diabolico Liassic del gioco precedente, Algo ha prosperato da allora sotto la supervisione di un gigantesco computer chiamato Mother Brain. Mother Brain controlla la città di Climatrol che ha terraformato Mota, il laboratorio di biosistemi e tutte le altre cose che provvedono ai bisogni della gente di Mota.

Il gioco sia apre con il personaggio di Rolf durante uno strano incubo ricorrente che lo affligge. Nel sogno, una giovane ragazza che però non riconosce – ma che rassomiglia ad Alis – si sta battendo con un demone. Appena prima che il demone la uccidesse, Rolf si sveglia. Da casa sua a Paseo, capitale di Mota, Rolf si reca nella torre centrale per incontrarsi con il capo del governo di Mota e riceve la sua nuova missione

La prima minaccia che Rolf deve affrontare riguarda l’aumento di pericolosi bio-mostri, creature che hanno subito alterazioni biologiche. Rolf parte con la sua compagna Nei, un’umanoide dalle fattezze feline, per indagare e partono assieme ad altri sei compagni, ciascuno con i propri ma simili propositi. Durante il viaggio, il gruppo scopre un ibrido umano bio-mostro di nome Neifirst, il quale rivela che le origini di Nei siano identiche proprie. Essendo in parte bio-mostro, ella è una reietta dalla società e ciò le fa detestare l’umanità e, perciò, sabota sia il sistema di controllo climatico di Mota che quello del laboratorio di biosistemi. Nei affronta a singolar tenzone Neifirst ma viene battuta ed uccisa. Angustiato, Rolf ed il resto del gruppo sconfiggono Neifirst, innescando l’autodistruzione del laboratorio di biosistemi e mettendo fine al pericolo dei bio-mostri di Mota.

Ciò mette tuttavia in moto un altro incidente: l’esplosione del laboratorio danneggia le apparecchiature di Climatrol, causando lo straripamento delle acque della riserva residenziale e del lago centrale. Per evitare una massiva inondazione, Rolf ed i propri compagni decidono di aprire le quattro dighe circostanti ma dopo avere sbloccato l’ultima, sono catturati dai robot di sicurezza di Mother Brain e accusati di avere causato il disastro ambientale e condannati a morte sul satellite di Gaira. Tuttavia i malfunzionamenti della satellite causano la sua collisione con Palm e la loro distruzione. Rolf e compagni vengono salvati all’ultimo da un pirata spaziale di nome Tyler.

Ora sono i criminali più ricercati del sistema, accusati della distruzione di Palm e della morte dei suoi abitanti, il gruppo sale a bordo dell’ultima navicella rimasta su Mota – eredità di un programma spaziale ormai in rovina – verso il misterioso e pericoloso pianeta Dezo. Situato in un angolo sperduto del pianeta, Rolf cerca Lutz il mago Esper e lo risveglia dal suo sonno criogenico. Lutz rivela i segreti del passato di Rolf e l’oscuro mistero di Mother Brain che riguarda il destino e la distruzione che Algo sta affrontando. Per salvare il sistema, Lutz istruisce Rolf sul recuperare il potente e mitico arsenale di Nei, capace di sconfiggere i nemici sulla nave spaziale Noah, dove risiede Mother Brain.

Alla fine viene rivelato che il demone degli incubi di Rolf – Dark Force, ossia il vero corruttore di Lassic ed il nemico di Alis di mille anni prima – ha corrotto Noah ed è l’artefice di ogni minaccia Rolf abbia affrontato, inclusa Mother Brain. Rolf affrontale le due entità malvagie e le sconfigge. Dopo la battaglia finale, Lutz lo avverte che ci sono ancora persona sulla nave: gli ultimi sopravvissuti del pianeta. Essi rivelano di avere creato Mother Brain per soddisfare il proprio avido stile di vita a discapito delle risorse di Algo e ne segue una lotta ed la storia si conclude in modo inatteso.

Phantasy Star III (1990 Sega Mega Drive)

Il gioco inizia nella città-stato di Landen poco prima del matrimonio del principe Rhys e della misteriosa Lady Maia, che era arrivata sulle rive due mesi prima. Proprio mentre dovevano essere letti i voti, la sposa viene rapita da un Layano simile a un drago volante che gridava: “Sporco Orakian! Maia non sarà tua!” prima di scomparire con la bella principessa.

Il principe Rhys, fuori di sé dal dolore e dalla rabbia, parte con un esercito per trovare la sua sposa e per distruggere tutti gli ultimi discendenti Layani rimasti, ma viene subito fermato da suo padre, il re, e gli viene ordinato di placare la sua rabbia ed è condotto nelle prigioni sotto il castello. Ben presto, però, viene liberato da Lena che gli augura ogni bene nel suo viaggio alla ricerca della sua sposa.

Durante la sua avventura alla ricerca della fidanzata, Rhys trova le reliquie della guerra leggendaria e stringe alleanze con strani compagni e vecchie amicizie. Subito dopo avere trovato Maia, realizza che il mondo in cui vivono e la storia stessa non è quella che sembra essere.

L’edizione per Game Boy Advance della raccolta di giochi ha ricevuto recensioni generalmente positivo, secondo il sito di recensioni aggregate Metacritic. I recensori, pur notando che la versione portatile fosse obsoleta, hanno riconosciuto che abbia tenuto il passo del tempo grazie alle innovazioni apportate al suo genere di appartenenza. Hanno elogiato l’unicità dei titoli nella loro versione originale così come il fatto che tutti e tre i giochi fossero inclusi in un’unica cartuccia.


Le nostre versioni

Gioco completo in scatola