Boxart NES Classic

Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System, anche conosciuta come Nintendo Entertainment System: NES Classic Edition, in America, e come Nintendo Classic Mini: Family Computer (giapponese: ニンテンドークラシックミニ ファミリーコンピュータ) in Giappone, è una console per videogiochi sviluppata da Nintendo Platform Technology Development, prodotta e commercializzata da Nintendo, la quale emula la console Nintendo Entertainment System (NES). Rilasciata il 10 novembre 2016 in Giappone ed Australia e l’11 novembre 2016 in Nord America ed Europa, questa console replica esteticamente, ma con dimensioni molto ridotte, la NES originale del 1986 (uscita in Italia nel 1987) ed include una selezioni di 30 giochi integrati, prevenienti dalla libreria dei giochi per NES.

Nintendo ha prodotto e venduto circa 2.3 milioni di questa replica fra novembre 2016 ed aprile 2017 con volumi di vendite che hanno esaurito quasi immediatamente il prodotto. Nell’aprile del 2017 la stessa Nintendo ha annunciato che avrebbe interrotto la produzione, generando smarrimento fra i consumatori e causando incidentalmente un vertiginoso aumento dei prezzi di vendita fra venditori privati, fino anche al 250% del prezzo originale di vendita. Grazie alla forte richiesta di NES Classic Nintendo ha reintrodotto il prodotto, in tiratura limitata, il 29 luglio 2018 e la produzione è stata poi nuovamente interrotta nel dicembre dello stesso anno.

All’interno della confezione, assieme alla console, troviamo un controller dotato di cavo, riproduzione di quello originale, un cavo HDMI per il collegamento allo schermo di un moderno TV, un cavo di alimentazione USB ed il manuale di istruzioni cartaceo. Per l’uscita video, il sistema dispone di una connessione HDMI a 720p a 60 Hz per tutti i giochi. Purtroppo Nintendo non ha incluso nella confezione il blocco alimentatore per il cavo USB che, invece, è acquistabile separatamente. Acquistabile separatamente è anche un secondo controller, dato che la NES Classic è dotata di due ingressi per controller.

Il controller dispone di un cavo forse un po’ corto ma è possibile acquistare una prolunga ufficiale direttamente sul sito Nintendo; mentre al posto del blocco alimentatore ufficiale è possibile impiegare un normale alimentatore USB, per esempio quelli per gli smartphone.

Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System

SistemaConsole domestica (replica dell'originale)
DenominazioneNintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System
Denominazioni alternativeNES Classic Edition (America)
Nintendo Classic Mini: Family Computer (Giappone)
Data di rilascio10 Novembre 2016 (Giappone e Australia)
11 Novembre 2016 (Europa e Nord America)
Classificazione PEGIPEGI 7
Età consigliataDai 7 anni in su
SviluppatoreNintendo Platform Technology Development
ProduttoreNintendo
Dati tecnici- CPU: Allwinner R16 Quad core ARM Cortex-A7
- Memoria: 256 MB DDR3 RAM
- Grafica: Mali-400 MP
- Ingresso Controller: due porte per i controller
- Supporto di memorizzazione: Memoria Flash interna da 512 MB NAND Flash TSOP48
Dimensioni115 x 100 x 43 mm; 174 grammi
Contenuto della confezione- Console Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System
- Un controller per Nintendo Classic Mini: NES
- Cavo HDMI
- Cavo di alimentazione USB*
- Manuale utente (cartaceo)
- 30 giochi preinstallati

*Nota: per giocare è necessario un blocco alimentatore per il cavo USB, non incluso nella confezione.
Numero giocatoriUno/due giocatori
ASIN (Amazon)B01IFJEWTM
Prezzo al pubblico (al momento del lancio)59.95 euro
Rarità (reperibilità sul mercato, secondo le condizioni elencate)- Usato (dotazione completa, in confezione aperta): comune
- Nuovo (in confezione sigillata): non comune
- Certificato (es. da Collectible Grading Authority inc.): molto raro
Valore stimato- solo gioco (loose): circa 60 euro;
- gioco, dotazione, manuali, scatola (CIB): da 80 a 120 euro;
- nuovo e sigillato: dai 150 ai 550 euro (secondo lo stato di conservazione, secondo i periodi);

Parlando dei videogiochi integrati, indipendentemente dalla regione o dal modello, la mini console include 30 giochi per tutte le regioni. Di questi giochi, 22 titoli sono comuni fra tutte le regioni mentre i rimanenti 8 sono esclusivi rispettivamente del Giappone o dell’Europa/Nord America. Si tratta di una selezione di grandi classici del passato nell’ambito dei videogiochi ed anche la stessa Nintendo ha affermato che questi sono 30 tra i migliori titoli di tutti i tempi.

Nintendo Classic Mini: NES, Giochi inclusi

Titolo VideogiocoJPEu/NAAnno di rilascio originale (PAL)Manuale PDF
Atlantis no Nazo
Balloon Fight1987Scarica
Bubble Bobble1986Scarica
Castlevania1988Scarica
Castlevania II: Simon's Quest1990Scarica
Donkey Kong1986Scarica
Donkey Kong Jr.1987Scarica
Double Dragon II: The Revenge1990Scarica
Dr. Mario1991Scarica
Downtown Nekketsu Kōshinkyoku: Soreyuke Daiundōkai
Excitebike1986Scarica
Final Fantasy1990Scarica
Final Fantasy III
Galaga1988Scarica
Ghosts 'n Goblins1989Scarica
Gradius1985Scarica
Ice Climber1986Scarica
Kid Icarus1987Scarica
Kirby's Adventure1993Scarica
The Legend of Zelda1987Scarica
Mario Bros.1986Scarica
Mega Man 21990Scarica
Metroid1988Scarica
NES Open Tournament Golf
Ninja Gaiden (PAL: Shadow Warrior)1991Scarica
Pac-Man1990Scarica
Punch-Out!! Featuring Mr. Dream1990Scarica
River City Ransom
Solomon's Key
StarTropics1992Scarica
Super Contra (PAL: Probotector II: Return of the Evil Forces)1992Scarica
Super Mario Bros.1987Scarica
Super Mario Bros. 2/USA1989Scarica
Super Mario Bros. 31991Scarica
Tecmo BowlScarica
Tsuppari Ōzumō
Yie Ar Kung-Fu
Zelda II: The Adventure of Link1988Scarica
Manuale di istruzioni consoleScarica

Offrire per la prima volta in assoluto da parte di Nintendo un dispositivo dedicato capace di riprodurre un buon insieme di videogiochi, e con licenza originale, è stata una novità assoluta che ha premiato la stessa Nintendo con un successo maggiore di quello che potesse prevedere. È vero! Sistemi di emulazione, anche meritevoli di nota, esistono da un paio di decenni (e qualcosa di più) ma si tratta per lo più di soluzioni “home-made” o di bootleg senza licenze. Dunque è abbastanza evidente la differenza abissale che esiste e che è chiara, sopratutto per quella parte non minoritaria (speriamo) di pubblico di consumatori ed appassionati, curiosi collezionisti che vedono in questi prodotti e in queste proposte le risposte alle loro aspettative ed ai loro desideri… non il mero download della ROM “da provare” o che “ci manca”, così come altre mille mila reperibili un po’ ovunque, e che trasformano i prodotti in merce e non rendono giustizia alla “fatica” di realizzare tali opere.

È capitato a tutti mentre si gioca di essere costretti, per un motivo qualunque, a dover interrompere all’improvviso la propria partita; in questi casi normalmente si hanno due possibilità: spegnere senza salvare i proprio progressi di gioco oppure recarsi in fretta e furia al punto di salvataggio più vicino. In entrambi i casi può risultare frustrante il dover ripetere parti di gioco già fatte o perdere oggetti e potenziamenti già acquisiti. NES Classic ci viene incontro da questo punto di vista. Assieme ai tradizionali salvataggi, infatti, la mini console mette a disposizione del giocatore fino a quattro punti di sospensione per ciascun gioco. I punti di sospensione, diciamo così, congelano immediatamente la partita permettendoci di riprenderla, in un secondo momento, esattamente da dove l’abbiamo interrotta, senza pericolo di perdere i propri progressi.

I videogiochi integrati possono essere infine riprodotti secondo tre modalità di visualizzazione differente, distinguendosi così, appunto, da ciò che avviene nell’emulazione classica, apportando delle novità apprezzabili durante la fruizione di ogni titolo; la modalità di visualizzazione a “Risoluzione originale” permette di vedere i giochi proprio come sono stati pensati, ovvero ogni pixel è un quadrato perfetto, senza alcuna deformazione. La modalità “Tubo catodico” rende l’esperienza di gioco rétro, restituendo a schermo le linee di scansione per un esperienza quanto più simile a quella che si ha su una vecchia TV a tubo catodico. Infine con la modalità “4:3” si apprezza il “look originale” dei giochi ed anche un leggero allungamento in orizzontale della schemata dai giochi.

Sebbene il prodotto non sia più acquistabile tramite i canali di vendita ufficiali, visto che come detto è stata interrotta la produzione, trattandosi come ha poi chiarito Nintendo di una produzione limitata nel tempo, sul sito di Nintendo resta comunque presente una pagina dedicata alla mini console contente, in formato digitale, la documentazione cartacea, i manuali di tutti i giochi inclusi ed anche le dovute informazioni di sicurezza e di supporto al consumatore, nonché alcune chicche da non perdere come ad esempio le interviste agli sviluppatori e tanto altro.

Nel complesso si tratta di un prodotto concepito e realizzato in modo impeccabile, come Nintendo ci ha sempre abituato. A partire dal packaging ben curato e dall’alta qualità costruttiva dei dispositivi che sempre contraddistingue la “casa di Kyoto”, fino ad arrivare alla scelta dei videogiochi da includere che sono sicuramente titoli di alto livello, grandi classici appunto. Infine c’è anche da menzionare un curatissimo menu di sistema, molto funzionale. In conclusione secondo noi si tratta di un prodotto con pochi difetti, in gran parte trascurabili, e tantissimi pregi; il primo, più prezioso, che ci viene in mente è quello di farci rivivi le emozioni del passato e crearne di nuove.

La Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System è Il regalo perfetto per collezionisti e appassionati di videogiochi!